Ripartenze, Aida ci riprova alle Canarie

Gran Canaria - Aida Kreuzfahrten, il marchio tedesco del gruppo Costa, ha annunciato una nuova data per la ripartenza delle proprie crociere, dopo il primo tentativo di ottobre nel Mediterraneo

di Matteo Martinuzzi

Gran Canaria - Aida Kreuzfahrten, il marchio tedesco del gruppo Costa, ha annunciato una nuova data per la ripartenza delle proprie crociere, dopo il primo tentativo di ottobre nel Mediterraneo. La prima partenza disponibile è ora fissata per il 5 dicembre con "AidaPerla" che offrirà viaggi settimanali in partenza da Gran Canaria alla volta delle omonime isole. Successivamente sarà la volta di "AidaMar" che aprirà la stagione invernale nella stessa regione a partire dal prossimo 20 dicembre, in tempo per effettuare la crociera di Natale. Ricordiamo che la prima ripartenza della compagnia tedesca era avvenuta già lo scorso ottobre con "AidaBlu", impiegata in un itinerario che prevedeva scali esclusivamente in Italia con imbarco da Civitavecchia.

A causa del dilagare della seconda ondata della pandemia e le conseguenti ulteriori restrizioni di viaggio introdotte dal governo tedesco la nave è stata però fermata dopo solo due crociere. Inoltre già in estate Aida era stata costretta ad abortire un primo piano di ripartenza che prevedeva viaggi per "AidaPerla" a partire dal 5 agosto da Amburgo, seguita da "AidaMar" da Warnemünde il 12 agosto e da "AidaBlu" da Kiel il 16 agosto. All’epoca tutto saltò perché mancava ancora l’approvazione della ripartenza dell’Italia, stato di bandiera delle navi Aida. Cosa che è poi avvenuta e che ha permesso alla capogruppo Costa Crociere di ripartire con successo con "Costa Deliziosa" a settembre. Per permettere viaggi in sicurezza alle Canarie il governo spagnolo ha adottato importanti misure in materia di igiene e sicurezza che sono totalmente in linea con il protocollo sanitario introdotto da Aida che prevede, tra gli altri, tamponi coronavirus per tutti gli ospiti e i membri dell’equipaggio, distanziamento sociale, mascherine obbligatorie, una maggior pulizia e sanificazione delle aree comuni e private e molto altro ancora.

Nel dettaglio i protocolli sono stati verificati dal Sgs Institute Fresenius e approvati dalla società di classificazione Dnv-Gl e dallo stato di bandiera, cioè l’Italia. A differenza di Costa che effettua il tampone antigenico al terminal prima dell’imbarco, nel caso di Aida viene richiesto un test Pcr Covid-19 con un risultato negativo, che non deve essere più vecchio di tre giorni. Infatti questi viaggi comprendono il pacchetto volo dalla Germania più crociera e quindi il passeggero deve risultare sano prima di imbarcarsi sull’aereo. Agli ospiti viene offerta la possibilità di effettuare il test gratuitamente presso le cliniche Helios, partner tedesco di Aida. Una volta a bordo i passeggeri scopriranno un prodotto Aida molto diverso da quello che ricordavano.

La caratteristica principale del marchio era che a bordo si pranzava e cenava sempre a buffet nei vari ristoranti di bordo (esclusi quelli di specialità). Nei nuovi viaggi invece i ristoranti a buffet proporranno colazione e pranzo a la carte e un menu per la cena di tre portate. Le Isole Canarie sono una delle destinazioni preferite dai passeggeri tedeschi grazie al loro clima mite anche d’inverno. Nell’arcipelago è già operativa un’altra compagnia dedicata al mercato tedesco, la Tui Cruises che ha iniziato ad operare questo mese nell’area con la sua "Mein Schiff 2". Inoltre Aida, a causa dell'attuale situazione negli Emirati Arabi Uniti, in Spagna (eccetto Canarie) e in Francia, si vede costretta a cancellare i viaggi previsti in Oriente e nel Mediterraneo Occidentale. Tutte le crociere su "AidaStella" e "AidaPrima" programmate tra il primo dicembre 2020 e il 26 gennaio 2021 sono state annullate.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: