Silversea riparte in Alaska

Monfalcone - La compagnia monegasca Silversea Cruises (ormai totalmente integrata nel gruppo Royal Caribbean) ha annunciato la programmazione di nuove crociere quest’estate in Alaska e Islanda, a partire da luglio

di Matteo Martinuzzi

Monfalcone - La compagnia monegasca Silversea Cruises (ormai totalmente integrata nel gruppo Royal Caribbean) ha annunciato la programmazione di nuove crociere quest’estate in Alaska e Islanda, a partire da luglio. Con l'approvazione dell'Alaska Tourism Restoration Act statunitense, che consente i viaggi in Alaska senza scali obbligatori in Canada, la "Silver Muse" verrà posizionata nel porto d’imbarco di Seattle da dove navigherà verso Nord a partire dal 29 luglio, rendendo Silversea la prima compagnia di crociere di lusso ad operare in Alaska quest'estate. Sarà così la nave realizzata da Fincantieri a Sestri Ponente nel 2017 a riportare anche questo turismo d’élite in una delle destinazioni più ricercate a livello mondiale in estate. “Muse” dopo aver lasciato Seattle navigherà verso il ghiacciaio Sawyer e il ghiacciaio Mendenhall, offrendo ai propri ospiti la vista di straordinari paesaggi e della fauna selvatica locale.

Saranno toccati porti come Ketchikan, Juneau, Wrangell, Skagway e Sitka. Questi viaggi molto attesi di 10 e 11 notti saranno in vendita sul sito della compagnia a partire dal 7 giugno. Invece la più piccola "Silver Shadow" circumnavigherà l'Islanda grazie al lancio di nuovi itinerari tutti islandesi da Reykjavik, a partire dal 30 luglio per un totale di tre viaggi programmati: «Continuiamo con orgoglio a guidare il ritorno in servizio del settore delle crociere di lusso e lodiamo le istituzioni dell'Alaska e dell'Islanda per aver adottato misure per far progredire la ripresa sicura dei viaggi globali - dice Roberto Martinoli, presidente e amministratore delegato di Silversea -. Abbiamo riscontrato una domanda eccezionale di viaggi in Alaska e in Islanda. Non vediamo l'ora di dare il bentornato ai nostri ospiti per garantire esperienze indimenticabili a bordo di "Silver Muse" e "Silver Shadow", contribuendo allo stesso tempo alle economie locali delle incredibili comunità che visiteremo».

Tutti i passeggeri prenotati e l'equipaggio dovranno essere completamente vaccinati contro il coronavirus prima di imbarcare sia in Alaska che in Islanda, come misura dei protocolli sanitari definiti da Silversea. Queste misure permetteranno di salvaguardare la salute e la sicurezza dei passeggeri, degli equipaggi ma anche delle comunità visitate. Nel frattempo la compagnia continuerà a lavorare a stretto contatto con gli organi di governo competenti e le autorità sanitarie per aggiornare le sue procedure di salute e sicurezza, in base all’evoluzione della situazione sanitaria globale. Per quanto riguarda l’Alaska sarà fondamentale il continuo confronto con i Centers for Disease Control and Prevention (Cdc) statunitensi per mantenere il disco verde nei confronti di questo ambizioso programma di viaggi.

Nel frattempo la prima nave della compagnia, la nuovissima "Silver Moon" (consegnata da Fincantieri lo scorso autunno), lascerà gli ormeggi per il primo viaggio 2021 il prossimo 18 giugno da Atene; inoltre è stata già annunciata la ripartenza dei viaggi anche alle Galapagos con la piccola "Silver Origin" che salperà il giorno successivo all’ammiraglia di Silversea.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: