Msc, ripartono le crociere ai Caraibi

Monfalcone - Con la prima partenza di "Msc Meraviglia" da Miami e la prima toccata a Valencia di "Msc Grandiosa" si è allargato ulteriormente l’orizzonte operativo delle navi di Msc Crociere. La ripresa delle crociere dagli Stati Uniti rappresenta il ritorno nel mercato crocieristico numero uno al mondo, mentre il nuovo porto di scalo spagnolo rappresenta un’opzione in più per viaggiare all’estero per i turisti italiani

di Matteo Martinuzzi

Monfalcone - Con la prima partenza di "Msc Meraviglia" da Miami e la prima toccata a Valencia di "Msc Grandiosa" si è allargato ulteriormente l’orizzonte operativo delle navi di Msc Crociere. La ripresa delle crociere dagli Stati Uniti rappresenta il ritorno nel mercato crocieristico numero uno al mondo, mentre il nuovo porto di scalo spagnolo rappresenta un’opzione in più per viaggiare all’estero per i turisti italiani. Infatti, quest’anno i viaggi saranno soprattutto di prossimità e le crociere sono uno dei pochi pacchetti turistici che offrono la possibilità di espatriare in piena sicurezza grazie ai protocolli che vengono seguiti sulle navi. L’opzione Stati Uniti però non è ancora possibile per noi europei in quanto gli States non permettono i viaggi di piacere sul loro territorio, quindi le crociere di “Meraviglia” sono riservate per ora solo ai crocieristi statunitensi.

Questa prima crociera Msc negli Usa arriva dopo quasi 18 mesi di inattività e rappresenta un momento fondamentale nel piano globale della compagnia di riportare in mare più della metà della sua flotta entro la fine dell'estate. “Meraviglia” per ora effettuerà crociere di tre e quattro notti verso le Bahamas (con scalo nell’imperdibile isola privata di Ocean Cay), per poi passare a viaggi di sette notti ai Caraibi orientali e occidentali a partire dal 18 settembre 2021.  Poi sarà la volta di "Msc Divina" riprendere i viaggi dalla Florida dal nuovo home port di Port Canaveral: da qui a partire dal 16 settembre saranno in programma viaggi di tre, quattro e sette notti: «È con grande soddisfazione che oggi, dopo la nostra la ripartenza avvenuta già ad agosto 2020 nel Mediterraneo, è finalmente giunto il momento di poter dare il via alla ripartenza negli Usa con "Msc Meraviglia", una delle navi più belle di tutta la flotta. Abbiamo lavorato moltissimo allo sviluppo di un protocollo per garantire la salute dei crocieristi e degli equipaggi, un protocollo già approvato dal comitato tecnico scientifico che recepisce le normative europee degli Ue Healthy Gateways ma che assieme al nostro team di esperti internazionali, abbiamo arricchito e potenziato e che ha reso quindi, possibile la ripartenza anche nel Nuovo Mondo. Aspettiamo adesso fiduciosi la possibilità di poter tornare presto a viaggiare in crociera negli Stati Uniti anche dall’Italia» spiega il Managing Director di Msc Crociere, Leonardo Massa. Nel frattempo però ci si potrà consolare con le escursioni protette a Valencia dove l’ormai funzionale protocollo permetterà agli ospiti di scoprire le bellezze della città spagnola.

NUOVA TAPPA ALLA SPEZIA PER "GRANDIOSA"

Intanto, La Spezia ha dato oggi il benvenuto a "Msc Grandiosa", arrivata per la prima volta in porto questa mattina con oltre 3.000 crocieristi. L’ammiraglia, una delle navi più avanzate al mondo dal punto di vista tecnologico e ambientale, farà scalo nel porto spezzino ogni martedì per 14 volte, sino al termine della stagione estiva (2 novembre), nell’ambito di crociere settimanali in Mediterraneo Occidentale il cui itinerario prevede tappe anche a Civitavecchia, Valencia, Barcellona e Genova. Nei prossimi tre mesi, dunque, il porto ligure sarà meta di oltre 40 mila turisti targati Msc Crociere, che grazie al protocollo di sicurezza potranno visitare la città e destinazioni incantevoli come il Parco Nazionale delle Cinque Terre, il Castello di San Giorgio o partire alla volta della storica città di Sarzana.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: