Msc riparte anche in Sud Africa

Monfalcone - Msc Crociere ha annunciato che riprenderà le crociere dal Sudafrica il 6 dicembre 2021 dal terminal crociere di Durban. Infatti sono stati programmati 41 viaggi tra il Paese di Nelson Mandela e il Mozambico. Secondo una nota della compagnia, il via libera segue l’approvazione del governo del Paese per riprendere i viaggi oceanici con i passeggeri a bordo dopo una pausa di 21 mesi causata dalla pandemia

di Matteo Martinuzzi

Monfalcone - Msc Crociere ha annunciato che riprenderà le crociere dal Sudafrica il 6 dicembre 2021 dal terminal crociere di Durban. Infatti sono stati programmati 41 viaggi tra il Paese di Nelson Mandela e il Mozambico. Secondo una nota della compagnia, il via libera segue l’approvazione del governo del Paese per riprendere i viaggi oceanici con i passeggeri a bordo dopo una pausa di 21 mesi causata dalla pandemia. L’unità prescelta è la "Msc Orchestra" che farà scalo al nuovo terminal KwaZulu Natal di Durban, la cui inaugurazione è prevista a dicembre per la stagione invernale 2021-22. Oltre a imbarcare i passeggeri sudafricani anche a Città del Capo, questi viaggi saranno in vendita pure ai cittadini e residenti nel Mozambico. Quindi la ripresa avverrà quasi sull’iniziale modello inglese con queste crociere escluse alla vendita ai cittadini stranieri (eccezion fatta per i vicini dell’ex colonia portoghese).

“Orchestra” è stata recentemente sottoposta a un importante programma di ristrutturazione in bacino di carenaggio prima della sua ripresa operativa che è avvenuta in questa stagione estiva. Infatti la nave sta già operando da diversi mesi con successo dal porto di imbarco di Monfalcone (e Bari) con destinazione la Grecia. La nave, essendo già in attività, va a sostituire "Msc Musica" che originariamente era destinata al Sudafrica questo inverno. Quest’ultima infatti si trova in disarmo tiepido a Genova e sarebbe stato molto più costoso riattivarla e utilizzarla al posto di una nave già operativa. Msc Crociere ha affermato che prevede di attuare rigorose misure di salute e sicurezza a bordo di “Orchestra” e in tutte le destinazioni che la nave scalerà.

La base di partenza sarà sempre il suo protocollo sanitario introdotto nell'agosto 2020 (modello che è stato un riferimento a livello mondiale) che ha permesso alla compagnia di riprendere con ottimi risultati il servizio attivo con la sua prima nave a seguito delle chiusure forzate, la "Msc Grandiosa". La compagnia di Gianluigi Aponte ha comunicato che ora è in attesa che le autorità competenti in Sudafrica emettano dettagli specifici delle loro linee guida sulla salute e la sicurezza che potranno essere integrate nel proprio protocollo, se necessario. La riattivazione della flotta Msc procede in maniera spedita con sempre l’obbiettivo di avere le attuali 19 navi della flotta tutte operative entro la metà del 2022. Dopo il Mediterraneo e il Regno Unito, sono seguiti, il Nord Europa, gli Stati Uniti con i Caraibi, il Mar Rosso e questo inverno si aggiungeranno il Golfo Persico, il Sudamerica ed appunto il Sudafrica.

Piano piano con l’aumento delle destinazioni cresce il numero dei passeggeri trasportati mentre si attende il graduale decadimento delle restrizioni ai viaggi internazionali. Questo permetterà sempre più ad Msc di commercializzare viaggi a lungo raggio al posto di quelli di prossimità che sono stato il piatto forte del 2021.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: