In evidenza
Blue Economy
Shipping
Transport
Blog

Addio "Costa Luminosa", benvenuta "Carnival Luminosa"

Dopo aver terminato lo scorso 4 settembre a Trieste l’ultima crociera sotto le insegne della Costa Crociere, "Costa Luminosa" è stata trasferita ufficialmente a Carnival Cruise Line a Palermo dove l’unità si trova nel bacino della Fincantieri

Matteo Martinuzzi
2 minuti di lettura

Monfalcone - Dopo aver terminato lo scorso 4 settembre a Trieste l’ultima crociera sotto le insegne della Costa Crociere, "Costa Luminosa" è stata trasferita ufficialmente a Carnival Cruise Line a Palermo dove l’unità si trova nel bacino della Fincantieri: la "Carnival Luminosa" sarà il nuovo nome di questa unità che debutterà con i colori della compagnia sorella da Brisbane, in Australia, il prossimo 6 novembre. Si è svolta sul ponte di comando della nave una simbolica cerimonia dove il comandante della Costa Nicolantonio Palombella ha consegnato la nave al Comandante della Carnival Adriano Binacchi, alla presenza degli ufficiali di entrambi gli equipaggi. Ora nel corso di due settimane di sosta, si svolgeranno i lavori a bordo per dotarla dei tipici locali tematici delle fun ship e al contempo verrà adeguata la livrea esterna dello scafo e del fumaiolo che non verrà sostituito.

I lavori proseguiranno nel corso della traversata verso l’Oceania; infatti, come abbiamo già scritto, tra meno di due mesi "Carnival Luminosa" salperà per una serie di itinerari stagionali da Brisbane dal 6 novembre 2022 al 13 aprile 2023, prima di riposizionarsi per il servizio stagionale da Seattle all'Alaska il prossimo maggio. Nel corso di questo viaggio la nave toccherà alcune destinazioni esotiche per la prima volta per nella storia di Ccl. Questa decisione di Carnival Corporation ha fatto storcere il naso a molti amanti di Costa, visto che “Luminosa” era una delle navi preferite e più funzionali della flotta. Però il piano della casa madre prevede il trasferimento di tre navi Ccl visto che il mercato americano sta correndo di più rispetto quello europeo. Con una stazza lorda di 92 mila tonnellate per 294 metri di lunghezza fuori tutto e 2.826 ospiti, questa nave di classe Zuiderdam allungata (come la "Queen Victoria"), raggiungerà le altre navi Panamax di Ccl della classe Spirit, uniformando gli standard di servizio.

La “Luminosa” era stata voluta alla metà degli anni 2000 (assieme alla sorella "Costa Deliziosa") dall’allora numero uno di Costa Crociere, Pierluigi Foschi. Il suo obbiettivo era quello di dotare la flotta di due navi di dimensioni non eccessive in modo da offrire un servizio più rivolto al mercato premium (cosa che alla fine non è mai avvenuta). La nave è stata realizzata dallo stabilimento Fincantieri di Venezia-Marghera e consegnata a Costa nella primavera del 2009. Successivamente è stata battezzata simultaneamente alla più grande Costa Pacifica in una memorabile cerimonia a Genova con il sorvolo delle Frecce Tricolori. All’epoca era stata promozionata come la nave della luce per i suoi sgargianti interni ideati dall’archistar Joseph Farcus.

A bordo sono presenti materiali pregiati come 20 tipi diversi di marmi oltre a 120 lampadari in vetro di Murano. Impreziosiscono ulteriormente i suoi saloni opere d’arte di grande pregio, tra cui 288 opere originali e più di 4.700 multipli, commissionate appositamente per la nave, a cominciare dalla scultura di Fernando Botero “Donna Sdraiata 2004” che domina l’atrio principale.

I commenti dei lettori