In ritardo il “Terzo valico” tedesco

Genova - Il Corridoio europeo Genova-Rotterdam non è carente di infrastrutture soltanto sul versante Sud. Il governo dei Paesi Bassi ha preso atto che la Germania non riuscirà a realizzare il tratto tedesco del terzo binario della Betuweroute entro il tempo previsto del 2022 e che la scadenza è destinata a slittare

panorama

di Alberto Ghiara

Genova - Il Corridoio europeo Genova-Rotterdam non è carente di infrastrutture soltanto sul versante Sud. Il governo dei Paesi Bassi ha preso atto che la Germania non riuscirà a realizzare il tratto tedesco del terzo binario della Betuweroute entro il tempo previsto del 2022 e che la scadenza è destinata a slittare di quattro anni, al 2026. Ad annunciarlo al Parlamento olandese è stata la vice-ministro ai Trasporti dei Paesi Bassi, Stientje van Veldhoven. Il governo tedesco ha attribuito il ritardo ai tempi tecnici necessari per ottenere i permessi di costruzione, ma ha assicurato che nonostante ciò l’opera rimane prioritaria nella pianificazione infrastrutturale nazionale.

LEGGI L’ARTICOLO SULL’AVVISATORE MARITTIMO

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: