Certificato Era per FuoriMuro

Genova - FuoriMuro servizi portuali e ferroviari, che dal 2010 svolge il servizio di manovra ferroviaria all’interno del porto di Genova e impresa ferroviaria dal 2012, annuncia l’ottenimento del Certificato di sicurezza unico (Ssc) rilasciato dall'Era, l'Agenzia dell’Unione europea per le ferrovie

Genova - FuoriMuro servizi portuali e ferroviari, che dal 2010 svolge il servizio di manovra ferroviaria all’interno del porto di Genova e impresa ferroviaria dal 2012, annuncia l’ottenimento del Certificato di sicurezza unico (Ssc) rilasciato dall'Era, l'Agenzia dell’Unione europea per le ferrovie.

Con il nuovo certificato, la cui validità è prevista fino al 15 marzo 2025, l’impresa può operare sull’intera rete ferroviaria italiana, e una volta ultimata la parte di formazione a oggi in via di completamento, potrà percorrere anche il valico di frontiera francese di Modane, ampliando così la propria offerta commerciale nelle connessioni tra Italia e Francia.

FuoriMuro effettua ogni giorno una coppia di treni tra il Sud della Francia (Miramas-Marsiglia) e Castelguelfo via Ventimiglia, raggiungendo settimanalmente anche le località di Mortara, Borgo San Dalmazzo, San Giorgio di Nogaro, Portogruaro e Mantova: "Questa certificazione rappresenta un importante passo in avanti nel percorso di sviluppo dell’impresa in Italia e sulla relazione internazionale tra Italia e Francia, poiché ci consente di offrire ai clienti un servizio più capillare sul territorio e di reagire con ulteriore reattività alle richieste del mercato” ha commentato Guido Porta, presidente e amministratore delegato di FuoriMuro.

Va ricordato che la società collegata InRail era stata la prima impresa ferroviaria italiana ad aver ottenuto, a gennaio di quest’anno, il certificato unico.

Era è l'agenzia ferroviaria dell'Unione europea incaricata del rilascio di certificati di sicurezza unici e ad autorizzazioni validi in più Paesi europei con l’obiettivo di garantire un sistema europeo interoperabile di gestione del traffico ferroviario e sviluppare uno spazio ferroviario europeo unico.

Con sede in Francia a Valenciennes, contribuisce all'integrazione delle reti ferroviarie europee, rendendo i treni più sicuri e facendo sì che possano attraversare le frontiere nazionali senza fermarsi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Argomenti: