In evidenza
Blue Economy
Shipping
Transport
Blog
La collaborazione tra Cisco e Università di Genova

Supply chain del container, concluso il primo corso

Si è appena concluso il corso di perfezionamento “La supply chain del container” che il Centro Internazionale Studi Containers (Cisco) ha organizzato insieme al dipartimento di Economia (Diec) dell’Università di Genova

Aggiornato alle 2 minuti di lettura

Foto di fine corso per il partecipanti

 

Genova – Si è appena concluso il corso di perfezionamento “La supply chain del container” che il Centro Internazionale Studi Containers (Cisco) ha organizzato insieme al dipartimento di Economia (Diec) dell’Università di Genova. 

Il corso, inedito nel panorama formativo italiano, è nato per rispondere alla crescente domanda di specializzazione nel mercato della logistica del container e per approfondire gli aspetti tecnico-economici della catena logistica del traffico containerizzato, in particolare nel settore del trasporto marittimo e intermodale, combinando insegnamenti accademici con conoscenze imprenditoriali e analisi di casi pratici: “La supply chain del container” alla sua prima edizione ha visto l’adesione di laureandi e neolaureati, per la maggior parte al di sotto dei 30 anni di età, ma anche professionisti interessati ad acquisire competenze economiche, tecniche e giuridiche più specifiche nel campo della logistica del contenitore.

Strutturato su due moduli - business dei container e logistica containerizzata – ha registrato l’adesione dei partecipanti ad entrambi, confermando l’estremo interesse per la specializzazione nel mercato della logistica del container.

Per il corso, a pagamento, la Regione Liguria ha messo a disposizione degli under 35 dei buoni a copertura dell’intero costo. Di 101 ore di lezioni, in parte in aula e in parte in modalità online, quasi 80 ore sono state affidate al Cisco, che ha coinvolto i propri associati e partner nella docenza, contribuendo a combinare gli insegnamenti accademici dei professori del dipartimento di Economia con l’esperienza imprenditoriale e l’analisi di casi pratici.

La parte di lezioni che ha visto gli studenti impegnati da marzo a luglio, è stata arricchita, grazie alla disponibilità di una docente, dalla visita a un deposito di container per il trasporto di liquidi Un’occasione preziosissima che ha permesso ai partecipanti di osservare dal vivo le postazioni di lavaggio e stoccaggio di questo particolare contenitore.

Dopo la parte teorica in aula, i partecipanti, divisi in piccoli gruppi, hanno lavorato su un un progetto di lavoro, analizzando una delle tematiche emerse durante le lezioni. E proprio durante la giornata conclusiva del corso, gli studenti hanno presentato i risultati dei propri lavori a una platea di professori universitari e docenti del Cisco, un’occasione unica per potersi confrontare concretamente con esperti della logistica containerizzata: “Questo percorso formativo ha anche avvicinato i discenti neolaureati e laureandi alle aziende che ricercano esperti in supply chain del container - sottolinea Giordano Bruno Guerrini, segretario generale del Cisco e membro del comitato di gestione del corso -. Abbiamo infatti avuto notizia dagli studenti stessi che almeno sei su circa una decina di non occupati al momento dell’inizio del corso hanno iniziato a lavorare presso compagnie legate al settore della logistica”. Dopo il successo di questa prima edizione, il Cisco e il dipartimento di Economia lavoreranno nei prossimi mesi a una nuova edizione del corso.

I commenti dei lettori